giovedì 4 maggio 2017

Nel mio frutteto (Fabio Strinati)

Henri Rousseau "Il sogno"

La raffica del vento,
soffice,
non vacilla: la zampa del lupo,
come pioggerella,
tra comunelle il cremoso vento.
Il solco nella ruga,
e duole,
e pure un cane ringhioso,
una beccaccia;
nuda, sola, che avanza alla mercè e non scampa:
il cane da caccia,
che stormivano rugiade,
il colpo lordo in canna.
Un salice felice,
vispo, melodioso il vento, focoso il ceppo,
trilla l'armonica;
un rivoletto,
sotto il sole coperto,
benemerito mare, infinitamente,
un'allodola d'oro.
Fuori casa il gatto, lo scricciolo,
la primizia d'una gioia,
scocca la balestra, una cornacchia vostra serva:
nebbia opaca, le perenni nevi severe,
fanciullina con la gonna a malincuore; le tiritere.
Nel mio frutteto,
squisitissima puledra: il giovinetto di creta,
la parlantina d'un balletto;
poca la paglia,
da galantuomo, un'ala di pernice.


( Da Un'allodola ai bordi del pozzo )